Home / Food / Il caffè è un piacere, meglio se è sempre ben protetto
caffè

Il caffè è un piacere, meglio se è sempre ben protetto

Molti forse non lo sanno ma il caffè è una polvere viva, che si rovina se viene a contatto con l’aria. Chi acquista il caffè in capsule tende in genere a tenerle nelle loro confezioni protettive, in modo che la polvere non entri mai in contatto con l’aria, se non nel preciso momento in cui decidiamo di preparare la bevanda. Non tutti però comprano il caffè in capsule e, anche tra questi, ci sono quelli che preferiscono l’estetica alla praticità e conservano le capsule in appositi dispenser, che le espongono all’aria.

Come conservare il caffè

Prima di essere trasformati in polvere, i chicchi di caffè vengono lasciati asciugare, quindi la polpa che vi si trova sopra viene fermentata all’aria e solo in seguito i chicchi, una volta puliti, vengono torrefatti, ossia scaldati e tostati. Dopo un processo che dura vari giorni si ottiene il chicco perfetto, colmo di oli essenziali che determineranno il sapore della bevanda. Per non rovinare tutto questo lavoro la polvere di caffè deve essere conservata al riparo dall’umidità, in primis, poi anche dall’aria e dalla luce solare diretta. L’umidità, infatti, può causare la formazione di muffe non solo nocive, ma che potrebbero anche rendere del tutto imbevibile il caffè. L’ossigeno contenuto nell’aria invece può causare l’irrancidimento degli oli essenziali del caffè, con ovvi problemi a livello di profumo e di aroma. Anche la luce può alterare il sapore del caffè: per questo i pacchetti dei chicchi e della polvere sono in materiale che non lascia passare la luce.



Diversi tipi di caffè

A seconda del tipo di caffè che abbiamo l’abitudine ad acquistare, dovremo prendere degli accorgimenti diversi per conservarlo al meglio. Il caffè in polvere o in chicchi deve essere tenuto nelle confezioni sottovuoto che troviamo nei negozi. Dopo aver aperto il pacchetto lo dovremo tenere in una scatola ermetica, completamente opaca, per evitare che la luce rovini il caffè al suo interno. In ogni caso ogni volta che apriamo la scatola un poco dell’aroma del caffè va perso, per questo sarebbe opportuno acquistare confezioni piccole, a meno di non utilizzarne molto nell’arco di poche ore. Il modo migliore per avere un caffè sempre fresco e non ossidato consiste nel comprarlo in cialde o in capsule Pellini compatibili Nespresso. Questa versione predosata del caffè infatti permette non solo di avere a disposizione una polvere perfettamente misurata e pressata, ma anche di conservarla in maniera ideale. La maggior parte delle capsule e delle cialde infatti sono totalmente chiuse: nel primo caso vengono forate dalla macchina al momento della preparazione, nel secondo caso la cialda è contenuto in un involucro protettivo che tiene lontano la luce, l’umidità e l’aria. In commercio sono disponibili anche capsule non autoprotette, dalle quali il caffè può venire a contatto con gli agenti esterni. Questo tipo di capsula va conservato come il caffè in polvere o in grani, quindi in contenitori opachi e del tutto ermetici.

Leggi anche:

olio per friggere

Migliore olio per friggere: chi vince la sfida?

La frittura è uno dei metodi di cottura capace di rendere invitante e appetitosa qualsiasi ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *