Home / Food / Ricette / Gamberoni alla griglia
gamberoni alla griglia

Gamberoni alla griglia

I gamberi alla griglia sono un piatto particolarmente sfizioso che può rendere speciale anche una cena informale.
Gustosi e raffinati, i gamberi si adattano a qualsiasi tipo di menù e grazie alla loro spiccata versatilità si anno diventare i principi di ricette facili ma di grande effetto per gli occhi e per il palato.
Da gustare con gli amici o per una cena romantica, come aperitivo o piatto forte in un menù a base di pesce, i gamberoni sapranno stupire per la loro prelibatezza.
Se qualche ospite gourmet potrebbe sostenere che il classico cocktail di gamberi sia troppo anni Ottanta, per il gamberone esiste un tipo di cottura che non smetterà mai di essere moda.
Stiamo parlando della cottura alla griglia. Infatti il carapace permette alla polpa di rimanere morbida ma anche di lasciare che il calore del barbecue esalti il profumo di mare.

I pregi dei gamberoni alla griglia

La cottura alla griglia si dimostra essere particolarmente adatta ai gamberoni. La loro polpa morbida e dolce viene protetta dal carapace si mantiene intatta a livello di consistenza e assume quell’aroma deciso che caratterizza la cottura con barbecue. Così si realizza un connubio di sapori che conquistano anche i palati più raffinati.
La dolcezza di questo crostaceo resa decisa dal sapore della griglia fa diventare il gambero un protagonista assoluto anche della fantasia di cuochi meno esperti.



I gamberoni alla griglia si prestano per abbinamenti anche azzardati o inconsueti. Si può aggiungere, ad esempio, una spruzzata di limone o del sale, magari aromatizzato o affumicato. Per esaltare i gamberi alla griglia si possono preparare delle salse in gradi di esaltare le proprietà aromatiche di questo piatto.
Certe volte può bastare una semplice emulsione dagli aromi mediterranei (olio, sale, pepe, aglio e rosmarino) per aggiungere un tocco che esalta la carne dei gamberoni.
Per chi preferisce i sapori più vellutati si può abbinare ai gamberoni alla griglia una maionese.
Per un happy hour originale si può adagiare i gamberi alla griglia su di un letto di songino aggiungendo qualche goccia di aceto balsamico, oppure creare degli spiedini alternando fette di ananas fresco e gamberoni da grigliare sul barbecue e presentare infilzati sul ciuffo dello stesso ananas.

Ricetta sfiziosa per i gamberoni alla griglia di Passionebbq.it

Gamberoni alla griglia agli agrumi

ingredienti:

  • 500gr di gamberoni medio grandi
  • la scorza grattugiata di un limone e un arancia non trattati
  • 5 cucchiai di olio d’oliva
  • 2 cucchiai di succo di limone / lime
  • 1 cucchiaio di aglio tritato
  • 1 cucchiaio di semi di finocchio
  • 1 cucchiaino di sale
  • una punta di peperoncino in polvere

Maionese all’aglio

ingredienti:

  • 100gr di maionese
  • mezzo spicchio d’aglio tritato finemente
  • prezzemolo qb
  • un cucchiaio di succo di limone
  • sale qb
  • pepe qb

Il primo passo per realizzare questa ricetta è preparare la marinata.
Prendete una boule di vetro e mescolare la scorza grattugiata del limone e di un’arancia (non trattati), l’olio evo, il succo di limone, l’aglio finemente tritato, i semi di finocchio, il sale grosso e del peperoncino a seconda dei vostri gusti.



Successivamente si può passare alla preparazione dei gamberoni che vanno privati della testa sotto l’acqua a corrente e poi asciugati attentamente con il panno carta.
I gamberoni, a questo punto, possono essere uniti alla marinatura in modo che siano tutti completamente immersi.
Un trucco è quello di procede in frigo per un’ora si può preparare la maionese all’aglio incorporando i vari ingredienti e lasciandola riposare in frigo.

Il barbecue va preparato per una cottura di calore medio alta. Se cuocete direttamente sulla griglia bisogna aspettare che questa sia calda prima di spennellarla di olio. Nel caso, invece, abbiate a vostra disposizione un vassoio forato è necessario lasciarlo scaldare sul barbecue per almeno 5 minuti.
Prima di adagiare sulla griglia i gamberoni bisogna sgocciolarli dalla marinata.

Il segreto per una cottura perfetta e di non sovrapporli in fase di cottura che deve durare massimo 3-4 minuti a coperchio chiuso rigirandoli una volta.
L’ideale è servirli appena tolti dalla griglia accompagnandoli con maionese che avete preparato.

Probabilmente per molti la parte più complessa di questa ricetta è capire quando i gamberoni siano realmente cotti, infatti il rischio di cuocerli troppo è sempre in agguato.
Se non volete trovarvi dei gamberoni di gomma dovete fare attenzione ad alcuni segnali:

  • il colore del carapace deve essere arancione brillante;
  • il gamberone deve presentare una polpa di un bel bianco opaco;
  • se siete alla prime armi con i gamberoni alla griglia cuoceteli con la testa, quando alla base di essa si formerà una specie di schiumetta, attendete 10 secondi e il gambero sarà perfetto;
  • infine c’è l’alleato n. 1 per la cottura dei gamberoni alla griglia, ovvero il termometro, meglio se digitale. Quando raggiungerà i 60 °C potete togliere i crostacei dalla griglia. Potrebbe sembrare difficile inserire la sonda nella polpa ma sarà sufficiente fare un po’ di pratica.

Il vino giusto per i gamberoni alla griglia

Un piatto come i gamberoni alla griglia merita sicuramente di essere annaffiato con un vino altrettanto pregiato capace di esaltare il sapore di questi crostacei senza mai coprirlo.
Vi consigliamo sicuramente di optare per un vino bianco, morbido e aromatico come uno Chardonnay del sud Italia che con il suo sapore fresco e profumato di agrumi e zagare ben si sposa con la dolcezza dei gamberoni.
Un abbinamento altrettanto gradevole si può ottenere con il Fiano di Avellino o con un più frizzante bianco del Trentino Alto Adige.
Per chi ama osare ben si presta un rosato di Negroamaro.

Gamberoni alla griglia per chi ci tiene alla dieta

I Gamberoni alla griglia è un piatto sano adatto anche a chi ci tiene alla propria linea: 100 grammi di gamberone corrispondono a 100 calorie e pochissimi grassi. Inoltre questi crostacei sono una vera foriera di sali minerali come potassio, fosforo, sodio, magnesio, ferro e vitamine anche se in piccole quantità.

Leggi anche:

risotto zucca rossa cavolo nero

Risotto di cavolo nero e zucca con chips di cavolo nero

Difficoltà: bassa Ricetta per 4 persone Preparazione: 10 minuti Cottura: 16 minuti Totale: 26 minuti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *