Home / Salute e Benessere / Apparecchi acustici o amplificatori: cosa scegliere?
apparecchi acustici

Apparecchi acustici o amplificatori: cosa scegliere?

Molte persone credono che gli apparecchi e gli amplificatori acustici siano la stessa identica tipologia di prodotto. Si tratta invece di due prodotti completamente diversi tra loro. Cerchiamo di fare insieme un po’ di chiarezza sulla questione.

La differenza fondamentale è una: gli amplificatori sono degli apparecchi preimpostati e che quindi non possono essere personalizzati sulla base delle esigenze del soggetto che ha problemi di udito mentre gli apparecchi possono essere personalizzati. Sulla base di questa differenza è facile comprendere che gli amplificatori sono la scelta ideale solo ed esclusivamente per coloro che hanno problemi di udito molto lievi e che hanno bisogno di un ausilio solo ed esclusivamente in alcune specifiche situazioni come, ad esempio, quando si trovano in ambienti molto affollati e molto rumorosi. Gli apparecchi acustici invece, proprio perché possono essere personalizzati sulla base delle esigenze del soggetto che ha problemi di udito, sono la scelta ideale per coloro che hanno problemi piuttosto intensi, per coloro che quindi hanno bisogno di un valido ausilio sempre, in ogni momento della giornata e in ogni situazione.



Sono disponibili in commercio innumerevoli tipologie di apparecchi acustici. Per scoprire tutte le loro differenze vi consigliamo caldamente di leggere la guida agli apparecchi acustici su InfoUdito, un portale grazie al quale potrete conoscere in modo approfondito tutte le informazioni legate al funzionamento dell’udito e alle patologie a cui può essere soggetto. Navigando il sito potrete trovare il centro acustico più vicino e farvi ricontattare in tutta comodità per fissare una prima visita gratuita, per valutare insieme a medici specialisti e audioprotesisti il miglior percorso verso il recupero dell’udito.

Insieme ai professionisti del settore, potrete valutare tra le tante tipologie oggi disponibili di apparecchi acustici, per trovare la migliore soluzione. Ecco una breve panoramica:

  • Apparecchi acustici retroauricolari. Questi apparecchi si indossano direttamente dietro al padiglione auricolare e sono composti da una chiocciola e da un tubicino in silicone. Sono semplici di indossare e da utilizzare e risultano davvero molto potenti consentendo di amplificare intensamente il suono.
  • Apparecchi acustici retroauricolari open fitting. Questa tipologia di apparecchio può essere considerata come l’evoluzione degli apparecchi retroauricolari, in possesso infatti di un adattamento aperto che consente di evitare l’occlusione del condotto uditivo che e permette di ottenere un suono molto più naturale oltre che un comfort sicuramente più intenso. Ne sono disponibili due varianti, gli apparecchi che sono in possesso di un ricevitore integrato e gli apparecchi che hanno invece il ricevitore direttamente nel condotto.
  • Apparecchi acustici endoauricolari. Questi apparecchi vengono posizionati direttamente nel condotto uditivo. Sono davvero molto piccoli, confortevoli e invisibili, ma è anche vero che risultano poco potenti e adatti quindi a coloro che non soffrono di problemi di udito particolarmente gravi.
  • Apparecchi acustici digitali. Si tratta della versione in assoluto più moderna, veri e propri computer di piccolissime dimensioni che consentono un’elaborazione del suono semplicemente eccellente.

Come potete vedere, si tratta di una vasta gamma di modelli tra cui scegliere. Affidarsi a dei professionisti, è importante proprio per riuscire a scovare il modello perfetto per il proprio problema e anche ovviamente per il proprio stile di vita.

Leggi anche:

distributori d'acqua in ufficio

Distributori d’acqua per ufficio: benessere sul luogo di lavoro

Tutti sappiamo che l’acqua è un elemento indispensabile per la salute del corpo e della ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *