Tag: google+ project

Google+ Top Ten Users: la classifica degli utenti più seguiti

Google+, il social network di Mountain View, è attivo in betatesting da meno di una settimana, ma già si possono stilare le prime classifiche. Di cosa? Semplice: dei Vip. O presunti tali, insomma. Su Socialstatics.com c’è la Top 100 degli utenti più popolari su Google+, mentre qui riportiamo solo i primi 10. Come avevamo segnalato, possiamo pensare a questa “Google+ Top Ten Users” come una semplice “gara di visibilità”. Salta subito all’occhio che il fondatore di Facebook Zuckerberg sia più seguito dalla coppia googleana Brin & Page, mentre la prima donna seguita è Gina Trapani, coder e blogger di San Diego, nonchè fondatrice di Lifehacker.com. E la maggioranza dei “vip” è del team di Google, naturalmente.

user Friends Followers
#1 Mark Zuckerberg 39 21,213
#2 Larry Page 0 14,798
#3 Vic Gundotra 0 13,783
#4 Sergey Brin 0 11,629
#5 Robert Scoble 2,944 11,389
#6 Matt Cutts 0 9,153
#7 Leo Laporte 272 7,566
#8 Bradley Horowitz 594 7,187
#9 MG Siegler 216 6,579
#10 Gina Trapani 128 5,649

Google+ guida: foto, video, funzioni e brevi riflessioni

Google+ Project, ma per gli amici Google+ o Google Plus: al di là del suo nome di battesimo, ora è il social network sulla bocca di tutti. Dopo anni di osservazioni, esperimenti e smentite, Google ha deciso di spostarsi con tutta la sua mole per affrontare Facebook sul suo campo di battaglia: Google+ è la nuova rete sociale made in Mountain View e già dalle prime 48 ore sembra portare molte novità con sè. Aperto ai beta tester, questo nuovo social si annuncia come unico punto di riferimento di tutti i servizi più comuni che Google ha integrato negli anni. Il primo giorno d’apertura è stato un susseguirsi di inviti mandati e richiesti, soprattutto tra gli addetti del social media marketing. Giusto per farci un’idea, il video del progetto spiega grossolanamente di cosa stiamo parlando…

Partiamo con il dire subito una cosa: al contrario di quello che si può pensare, Google+ non è una vera alternativa a Facebook. I motivi sono semplici: sfrutta le connessioni già presenti nei nostri contatti di Gmail, è altamente personalizzabile, ha ottime possibilità di essere sfruttato come aiuto per il personal branding. In pratica, al momento può essere uno strumento convergente: chi usa Facebook, può utilizzare tranquillamente Google+ facendone una “sottorete” relativa ad affetti e lavoro. Ma andiamo con calma e prendiamo la home page di arrivo come esempio:

Leggi il resto di questo articolo »

Pragmatika Srl 2010 - P.IVA 02088551201

Realizzato da kifulab