Home / Casa e Giardino / Come nascondere gli elettrodomestici da incasso nell’arredo

Come nascondere gli elettrodomestici da incasso nell’arredo

Gli elettrodomestici da incasso sono necessari per semplificare le azioni quotidiane, è impensabile vivere senza il frigorifero ed il congelatore, e per alcuni anche senza lavastoviglie. . Tuttavia, non è sempre un effetto piacevole lasciare gli elettrodomestici “a vista” poiché potrebbero “fare a pugni” con l’arredo della stanza circostante, e si preferisce tentare di camuffarli agli altri mobili presenti in modo da prediligere il design in ogni suo aspetto, ma per far si che tutto si armonizzi nella maniera migliore è fondamentale che tali operazioni vengano eseguite da professionisti del settore che al loro interno abbiano dei progettisti specializzati in grado di ottimizzare gli spazi presenti, a tal proposito non possiamo non menzionare lo shop online quareco.com che commercializza un’ampia gamma di elettrodomestici da incasso.

Ovviamente, se il vantaggio è l’effetto pulito ed essenziale dell’arredo, optare per questa soluzione presenta anche degli svantaggi. Senza dubbio è  più difficile pulire gli spazi dove sono incastonati gli elettrodomestici, perché bisognerebbe tirarli fuori e non è esattamente un’operazione che si può effettuare in pochi minuti. Poi, c’è da sottolineare che non tutti i modelli di elettrodomestici si prestano ad essere “nascosti” ma solo quelli che presentano dimensioni più piccole di quelli indipendenti. Proprio per questo bisogna decidere se sacrificare le dimensioni dell’elettrodomestico per un effetto estetico più gradevole.

Nascondere gli elettrodomestici in cucina

Chi ha poco spazio a disposizione, spesso è costretto a posizionare alcuni elettrodomestici che tipicamente vanno posizionati altrove, in cucina. Ad esempio, la lavatrice, che solitamente va posizionata in bagno accanto all’apposito lavello, oppure nello spazio adibito a lavanderia. Altre persone, invece, non amano lasciare a vista nemmeno  gli elettrodomestici da incasso tipicamente “da cucina” come il frigorifero e la lavastoviglie, che solitamente sono realizzati in colori e materiali che cozzano con quelli dell’arredamento circostante. In questo caso, allora, è possibile optare per dei mobili con ante rientranti, ad esempio. Le colonne con le ante consentono di celare al loro interno sia spazi per riporre alimenti ed utensili, a mo’ di dispensa, sia elettrodomestici.

Una tendenza che ha influenzato molte cucine moderne è quella delle cabine armadio, che dalle stanze da letto prendono spazio con prepotenza negli ambienti giorno. Esse, disposte in maniera angolare, consentono di risparmiare molto spazio e di nascondere non solo ciò che si ripone sulle mensole, ma anche piccoli elettrodomestici da incasso come congelatore e microonde.

Ma se colonne ed armadi angolari non vi sembrano la soluzione più adeguata, è possibile scegliere anche degli armadi ad ante scorrevoli. Esse sono molto eleganti ed è possibile realizzarle in diversi materiali, in modo da adattarle perfettamente a tutti i mobili presenti nella cucina.  Ad esempio, in legno, per le cucine country e dallo stile antico, laccate lucide per cucine più moderne e minimal. Inoltre, un tocco davvero chic è quello di realizzarle esattamente come il pavimento, nello stesso colore oppure nello stesso materiale per  un effetto “sospeso”.

Affidarsi al “fai da te”

Dopo aver scelto di integrare gli elettrodomestici nell’arredamento, si può optare per il “fai da te” oppure affidarsi ad un professionista. Nel caso si scegliesse la prima opzione, bisogna prendere bene le misure per scegliere un mobile che sia adatto all’elettrodomestico da nascondere, totalmente oppure parzialmente. Le misure degli elettrodomestici dovrebbero essere standard nella maggior parte dei modelli, tuttavia anche differenze di pochi cm rendono impossibile la collocazione nel vano scelto.  Quindi, bisogna utilizzare un metro avvolgibile e misurare con precisione gli elettrodomestici. In rete, poi, è possibile trovare diversi video tutorial per capire come posizionare gli elettrodomestici all’interno del vano.

Diverso è invece il discorso se si vuole acquistare in contemporanea l’elettrodomestico ed il mobile per nasconderlo. Si può chiedere direttamente agli addetti alle vendite dei consigli su come posizionare gli stessi. In questo caso si può scegliere contestualmente la struttura e la finitura del mobile, l’altezza e la larghezza, gli accessori necessari come lo zoccolo, le cerniere e le ante.

Leggi anche:

I vantaggi di installare un antifurto

Se sei il proprietario di un bene immobile, dovresti allora assolutamente prendere in considerazione l’idea ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *