Home / Cultura / Come mangiare vero cibo messicano: guida e curiosità

Come mangiare vero cibo messicano: guida e curiosità

La cucina messicana si caratterizza per uno spiccato gusto piccante, dato dall’uso di peperoncini molto intensi (una menzione particolare va fatta per l’habanero) e per l’abitudine di accompagnare il cibo con varie tipologie di salse, che hanno lo scopo di attenuare la piccantezza e dare un gusto unico alle pietanze. Però, come spesso accade nel mondo della ristorazione, il cibo messicano che ci viene proposto nelle tavole calde o catene internazionali con sede in Italia è molto diverso rispetto al cibo che tradizionalmente viene consumato in Messico. Un fenomeno simile a quanto si innesca nella cucina cinese e giapponese: spesso i piatti sono rivisitazioni degli originali, adeguate ai gusti dei clienti italiani e per nulla fedeli alla realtà.

Il tex-mex non è vero cibo messicano

Quando parliamo di vero cibo messicano non dobbiamo commettere l’errore, comune ai più, di confonderlo con la cucina tex-mex. Questo termine, infatti, sta a indicare una tradizione culinaria che si sviluppa mescolando la gastronomia messicana a quella texana: due aree vicine dal punto di vista geografico ma che hanno evidenti differenze relative al cibo. Quella tex-mex è una cucina influenzata non solo dagli usi e costumi ispanici ma anche da quelli statunitensi: piatti veloci e vegan friendly che hanno in legumi e verdure importanti fonti proteiche.

Le regole per mangiare cibo messicano

Prima regola da imparare per diventare degli esperti consumatori di cibo messicano tradizionale: qualsiasi cosa ordinerai, questa sarà sempre accompagnata da riso, tortillas, fagioli e dalle immancabili salse. Quindi valuta bene le quantità, perché ad ogni alimento ordinato dovrai aggiungere quattro piccole pietanze: non farti trovare impreparato, sii messicano! La seconda regola per gustare il vero cibo messicano è conoscerlo: sapevi che i burritos non sono messicani? E poi, cosa conosci oltre ai tacos? Ecco, c’è molto di più, e vale la pena scoprirlo.

Le Chilaquiles: un rimedio contro le sbronze

Vuoi mangiare un ottimo piatto messicano? Ce n’è uno che è un ottimo rimedio contro le ubriacature della sera precedente e che , anche per questo, i messicani mangiano per colazione. Stiamo parlando delle Chilaquiles, la gustosa pietanza a base di pezzi di tortilla di mais fritti. La ricetta prevede che le tortilla siano accompagnate da uova, formaggio, fagioli (e come potevano mancare), carne macinata e cipolle crude. Magari non è un piatto che troverai con facilità nei ristoranti “messicani” d’Italia ma fai una ricerca: è davvero un piatto da provare.

Il Pozole: il piatto azteco per le grandi occasioni

Un altro piatto tradizionale del Messico è il Pozole ma non è detto che possiate trovarlo facilmente: questa pietanza non viene cucinata ogni giorno e può essere servita, da usanze, soltanto nelle occasioni molto importanti. Il Pozole è un piatto che ci giunge direttamente dalla tradizione atzeca e, si pensa, che la prima carne utilizzata nel piatto fosse addirittura umana: ma non preoccupatevi, adesso la zuppa a base di granturco cotto viene servita con carne di maiale ed è accompagnata da cavoli, cipolla, peperoncino e un mix irresistibile di aromi.

La storia del cibo messicano

La cultura messicana ha subito grandi influenze nel corso dei secoli, il passare del tempo e le ingenti colonizzazioni europee si sono sedimentate nella storia del popolo e del paese: ogni volta che mangi cibo messicano pensa che stai mangiando un pezzo di storia che uomini con origini molto diverse tra loro hanno contribuito a costruire. Buon appetito!

 

 

 

Leggi anche:

L’innesto della pianta di olivo: quando e come farlo

L’innesto è una tecnica fondamentale per la sopravvivenza e diffusione delle piante di olivo. Tale ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *