Home / Lavoro / Trasporto merci, le tipologie e i rischi in cui si può incorrere
trasporto merci deperibili

Trasporto merci, le tipologie e i rischi in cui si può incorrere

Il trasporto merci è oggigiorno una pratica molto comune, si stima infatti che ogni anno nel mondo vengano trasportati 10 miliardi di tonnellate di merci, il cui trasporto si differenzia in varie tipologie e può comportare una serie di rischi anche molto seri per le aziende interessate.

La scelta da valutare quando si decide a che servizio affidarsi è importante, soprattutto nel caso di merci deperibili.

Vediamo dunque in questo articolo caratteristiche e rischi nel dettaglio.

 

I rischi per le merci deperibili

 

Le merci deperibili sono una particolare categoria di merci dalla delicata stabilità, come ad esempio farmaci o altri prodotti deperibili, che necessitano dunque di una particolare attenzione.

L’azienda incaricata del trasporto deve essere in possesso delle certificazioni adeguate e deve poter fornire tutta una serie di condizioni che ne assicurino la conservazione.

In particolare i trasporti refrigerati devono poter assicurare non solo una temperatura e un’umidità controllate, ma anche un notevole impegno logistico al fine di assicurare il corretto trasporto di farmaci e alimenti surgelati.

Tutti i passaggi di cui un trasporto necessita, ovvero il ritiro in partenza, lo stoccaggio e la consegna, costituiscono un rischio concreto che può mettere a rischio l’integrità della merce.

Ogni modalità di trasporto espone infatti le merci al rischio di deterioramento o di distruzione. Scegliere la giusta azienda trasporti è un passo fondamentale in questo senso.

La ONT Magazzini Generali ad esempio, è attualmente una delle migliori aziende di gestione logistica e l’unica a Milano centro che possa assicurare puntualità e massima sicurezza, grazie anche ad una logistica integrata altrettanto efficace e alla possibilità di venire incontro a tutte le esigenze di trasporto.

 

Tipologie di trasporto merci

 

Le tipologie di trasporto che possono essere utilizzate sono diverse e sfruttabili singolarmente o in successione l’una con l’altra.

Nello specifico abbiamo:

  • Il trasporto terrestre, che può essere stradale o ferroviario, è economico e consente consegne rapide, salvo problematiche legate al flusso del traffico.
  • Il trasporto aereo, che rappresenta sicuramente la modalità di trasporto più veloce. Ha infatti una durata media di circa 24-48 ore, ma presenta uno svantaggio, in quanto questa tipologia di soluzione risulta essere costosa e richiede di utilizzare un mezzo di trasporto aggiuntivo per trasportare le merci dall’aeroporto al punto di consegna finale.
  • Il trasporto ferroviario, di sicuro veloce e affidabile, ha il vantaggio inoltre di poter offrire costi accessibili. Con questa modalità è possibile trasportare le merci alla rinfusa, anche sulle lunghe distanze. Il principale svantaggio di questo mezzo di trasporto però è che non può essere utilizzato da solo. In questo caso ci sarà infatti la necessità di dover utilizzare un vettore stradale per finalizzare la consegna della merce.
  • Il trasporto marittimo, che da solo rappresenta il 70% dell’intero trasporto merci. Questa modalità di trasporto è economica e può essere utilizzata per tutti i tipi di merci. Lo svantaggio però consiste nel fatto che essa comporta un tempo di spedizione relativamente lungo e che può essere difficile localizzare le merci in transito.

Leggi anche:

Valutare e potenziare le nuove competenze: dall’assessment al development center

Valutare e potenziare le nuove competenze: dall’assessment al development center

Ovunque si sente ormai parlare di globalizzazione, internazionalizzazione, economia circolare, impresa 4.0, termini usati ed ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *