Home / Salute e Benessere / Il massaggio fasciale può risolvere eventi traumatici

Il massaggio fasciale può risolvere eventi traumatici

La medicina moderna si adopera e preoccupa sempre di più di trovare soluzioni consone alla risoluzione dei problemi fisici delle persone. A questo serve, ad esempio, l’ormai ben conosciuto massaggio fasciale; si tratta di una tecnica che stimola le terminazioni nervose del paziente e lo aiuta a risolvere i suoi eventi traumatici.

Cos’è il massaggio fasciale?

Il massaggio fasciale, conosciuto anche come manipolazione fasciale, adotta una particolare tecnica creata ad hoc da esperti del settore, con la quale si va a intervenire nelle zone interessate sul corpo del paziente in modo omogeneo e non casuale, per liberarlo da una serie di dolori che a lungo andare possono diventare cronici, se non curati nel modo corretto.

Il professionista, prima di procedere con la manipolazione fasciale, organizza una seduta con il paziente per conoscerlo. In questa fase, il paziente spiega qual è il suo tipo di vita e le sue necessità e l’esperto richiede tutte le informazioni che gli sono utili sul suo stato di salute. Inoltre, gli espone in modo accurato le caratteristiche del massaggio fasciale e spiega come questa pratica possa risolvere eventi traumatici della persona.

In genere, infatti, coloro che hanno subìto diversi tipi di traumi si trovano poi a dover affrontare vari problemi sia dal punto di vista fisico, che psicologico. Spesso, queste problematiche mai trattate restano irrisolte e vengono somatizzate. Da lì compaiono i primi dolori sul corpo. Essi possono presentarsi in varie zone, ma principalmente vengono lamentati nella zona bassa del collo, nelle gambe o nella zona lombare della schiena. Tutto questo, chiaramente, impedisce alla persona interessata di fare i movimenti più quotidiani e crea fastidiosi inconvenienti.

La manipolazione fasciale e gli eventi traumatici

Prima del massaggio fasciale il paziente viene sottoposto a vari esami e messo al corrente delle procedure che verranno utilizzate nel corso delle sedute. In modo particolare, viene spiegato come viene fatto questo massaggio all’atto pratico e come sia in grado di risolvere gli eventi traumatici.

Le manipolazioni e i massaggi sono eseguiti con alcune parti del corpo: polpastrelli, nocche e gomiti. Prima di tutto il paziente, viene fatto sdraiare su un comodo lettino, poi il professionista inizia ad eseguire la manipolazione fasciale. L’esperto va a fare una lieve pressione sulle zone interessate in modo tale da far rilassare i nervi e la mente del paziente. In un primo momento, questa tecnica può essere fastidiosa per chi la “subisce”, ma è solo un piccolo prezzo da pagare rispetto ai benefici che si avranno dopo.

Il massaggio agisce sulla cosiddetta “fascia corpis”, ovvero quella membrana che si trova sotto la pelle e copre sia i muscoli, che gli organi. Poiché è quella parte del corpo che trattiene lo stress a tutti i livelli di ogni individuo, con la manipolazione il paziente trae beneficio a livello psicologico, oltre che fisico.

Le sedute sono sempre varie e di varia lunghezza, un’ora al massimo, in base alla gravità del problema. In linea generale si consigliano almeno cinque sedute di massaggio fasciale durante le quali il professionista accresce l’intensità del massaggio.

Leggi anche:

La ricomparsa delle mestruazioni e la ripresa dei rapporti sessuali dopo il parto

Il post parto è un periodo in generale molto delicato per le neomamme, che devono ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *