Home / Tech / Internet banda larga senza cablaggio: dove gli altri non arrivano

Internet banda larga senza cablaggio: dove gli altri non arrivano

Una volta c’era la 56K, la connessione che quando si avviava la sentivamo chiaramente per il suo tipico suono che ricordava un po’ qualche cartone di Walt Disney. A quei tempi navigare su internet era cosa ancora per pochi e richiedeva tempo, molto tempo, anche se allora di fatto la cosa non si notava. Nel giro di un paio di decenni però la situazione è cambiata e si è evoluta in maniera davvero consistente: Internet è arrivato come uno tsunami ad invadere (in positivo) le vite di tutti facendosi spazio nelle case e anche sui device mobili (anche questi dispositivi decisamente più “avanti” rispetto ad un tempo).

Oggi le persone e le aziende non vogliono solo avere una connessione alla rete, ma avere una connessione internet a banda larga, ovvero veloce e moderna per poter navigare in modo fluido e senza problemi. I siti web che si sono fatti sempre più complessi e “pesanti” la rendono oggi un elemento imprescindibile. L’Italia, purtroppo, oggi non è omogenea per quanto riguarda la distribuzione della rete Internet. Ci sono infatti zone coperte alla perfezione da ogni genere d’infrastruttura e altre, invece, dove l’ADSL e la fibra ottica sono un vero e proprio miraggio.

Tecnologie che superano gli ostacoli logistico-geografici

Chi si trova in zone remote, in frazioni non ben coperte dalla connessione a Internet a banda larga può trovarsi in difficoltà. Questo perché essere esclusi dalla possibilità di navigare non vuol solo dire non avere determinate comodità, ma essere esclusi da tante cose e avere anche problemi sotto il punto di vista professionale se si utilizza la rete o se si è un’azienda. Continuare a cambiare operatore, tentando anche con gli operatori che conosciamo di solito per la telefonia mobile non porta spesso a una soluzione esaustiva.

Fortunatamente oggi, tuttavia, non è necessario spostarsi quanto organizzarsi con una delle più innovative tecnologie che si stanno diffondendo negli ultimi tempi. Parliamo di quanto propongono aziende come Eolo e della connessione Internet veloce. Con il tipo di sistema proposto è possibile bypassare tutti i problemi legati al cavo fisico, affidando la propria connessione piuttosto alle onde radio.

La connessione che viaggia su onde radio, indicata talvolta anche come connessione wireless terrestre (che si distingue così dalla satellitare) è basata su una rete di infrastrutture costituita da ponti radio e antenne distribuite su tutto il territorio e che possono coprire anche zone che altrimenti resterebbero “isolate dal mondo del web”.

Come funziona Internet banda larga via onde radio?

Il sistema di connessione proposto da aziende come Eolo garantisce una navigazione rapida, efficace e stabile su tutto il territorio grazie ad una fitta rete di infrastrutture. Nel caso di questo operatore, tra l’altro, si tratta di una rete di proprietà. Questo significa prescindere da altre aziende di telecomunicazioni ed avere la flessibilità tecnica che garantisce sempre un servizio eccellente e la risoluzione di eventuali problemi nel giro di ore. Installando un ricevitore dall’abbonato è possibile far passare il segnale di connessione tramite onde radio, passando da antenna ad antenna sino alla prima centrale utile.

Per professionisti può trattarsi della prima centrale coperta da fibra ottica, così da avere una qualità di segnale ancora migliore. Si tratta in questo caso di una connessione di tipo FWA, cioè radio misto fibra, ma copre solamente alcuni comuni.

Leggi anche:

computer

ComparaSemplice.it confronta i prezzi Internet fibra in Europa: Italia nella media

Quanto paghiamo la fibra ottica rispetto al resto dell’Europa? È questa una delle domande che ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *