Home / Viaggi / Come farsi rimborsare i biglietti Trenitalia
treno

Come farsi rimborsare i biglietti Trenitalia

La società Trenitalia provvede al rimborso del biglietto ai propri clienti nel caso avvengano due specifiche condizioni.
Il primo caso vede il cliente rinunciare al titolo di viaggio su treno Nazionale, la procedura prevede l’applicazione di una trattenuta del 20%.
La richiesta di rimborso deve essere effettuata prima dell’orario di partenza del treno interessato.
Se il biglietto è stato acquisto tramite App o sito ufficiale si potrà accedere all’apposita sezione tramite la propria aria personale e fare richiesta.
Se il biglietto è stato acquistato attraverso il Call Center la richiesta potrà essere inoltrata richiamando il suddetto numero o tramite l’apposito form presente sul sito di Trenitalia.
Il cliente può fare richiesta di rimborso in qualsiasi biglietteria o direttamente all’agenzia di viaggio presso cui è stato acquistato il biglietto.
La richiesta di rimborso per rinuncia al viaggio non è valida se effettuata dopo l’orario di partenza del treno stesso.
Attraverso le biglietterie è possibile richiedere il rimborso del biglietto anche in quei casi in cui l’impedimento totale, o parziale, del viaggio è dovuta a cause imputabili a Trenitalia, ad esempio scioperi, partenza ritardata di almeno un ora, etc.
Il biglietto ticketless acquistato tramite Call Center o sito ufficiale può essere rimborsato senza trattenute telefonando nuovamente al Call Center o compilando l’apposito form.Il secondo caso vede il cliente rinunciare al viaggio su un treno regionale, anche in questo caso viene applicata una trattenuta del 20%, percentuale che può variare a seconda delle singole tariffe.
L’abbonamento annuale è l’unico che può essere rimborsato, prima che abbia inizio la sua validità, con una trattenuta del 5%.
Il cliente può richiedere il rimborso attraverso l’agenzia emittente o le biglietterie abilitate.
Attraverso le Direzioni Regionali per i treni speciali o alla Direzione Regionale quando la biglietteria di partenza è chiusa o assente, la modalità può essere scelta tra fax e posta.
Un ulteriore richiesta di rimborso può essere fatta presso la stazione di partenza entro 30 minuti dalla convalida.
Se il biglietto è rimborsabile a vista il rimborso può essere chiesto verbalmente sena che siano necessari degli approfondimenti. Oppure presentando una richiesta scritta su carta libera per le richieste da stazioni non presenziate, in alternativa si può compilare l’apposito modulo presente sul sito web Trenitalia.
Nel caso si voglia procedere alla richiesta di rimborso del biglietto è obbligatorio presentare il biglietto originale ed un documento di identificazione valido.

Leggi anche:

campeggio

Cosa portare in campeggio

Pianificare le vacanze in campeggio significa darsi un bel da fare per decidere cosa portarsi. ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *