Home / Hobby e tempo libero / Come organizzare una vacanza in barca a vela

Come organizzare una vacanza in barca a vela

Una vacanza in barca a vela è un sogno per coloro che amano il mare, la natura ed ovviamente i viaggi. Infatti, percorrere in mare un tragitto coast to coast, ammirando le meraviglie della nostra Penisola, godendosi il sole sulla prua di uno yatch e tuffarsi nelle distese d’acqua cristallina sono delle esperienze indimenticabili, da fare almeno una volta nella vita. Ovviamente, per una perfetta vacanza in barca a vela, è necessario organizzare tutto nei minimi dettagli.

Noleggiare uno yatch

L’organizzazione di una vacanza in barca a vela parte sicuramente dal noleggio della barca. Se si ha una patente nautica e un’esperienza comprovata nella navigazione, si può noleggiare uno scafo senza skipper, per godersi in tutta libertà un’esperienza senza eguali, da soli o con la propria famiglia. Se, nonostante la patente nautica non si ha molta esperienza di navigazione, se non si ha la patente nautica o se, semplicemente, si preferisce pensare ad altre attività in tranquillità è necessario affidarsi ad un noleggio con skipper. Quest’ultimo, è un professionista che si occupa della gestione della barca, consigliando anche le zone più belle da visitare. Una terza alternativa, per un’esperienza lussuosa, è quella di noleggiare una barca con una crew: non solo lo skipper, ma anche hostess di bordo capaci di preparare pietanze golose e menu gourmet. Dopo aver scelto l’opzione giusta, bisogna poi optare per lo yatch perfetto, in genere più persone partecipano alla vacanza e più grande deve essere la barca a vela. In ogni caso, è necessario rivolgersi a dei professionisti nel settore, in grado di garantire una flotta performante e all’avanguardia e personale altamente qualificato, come Spartivento Yachts – noleggio barche a vela.

Scegliere l’itinerario

Il viaggio in barca a vela è un’esperienza, pertanto è necessario trovare il giusto itinerario per godersela appieno. L’Italia è ricca di mete suggestive, capaci di regalare emozioni. Ad esempio, le Isole Eolie, nella costa nord-orientale della Sicilia, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, in grado di coniugare mare cristallino all’ottimo cibo siciliano; o, ancora, la piccola perla della Campania: la costiera Amalfitana, con i suoi profumi di limone e le scogliere scoscese che hanno ispirato i versi di scrittori e poeti; le isole Pontine, nel Lazio, dove immergersi nella natura incontaminata e spiagge di origine vulcanica. Altrimenti, all’estero, si può optare per le British Virgin Islands, facilmente navigabili grazie ai venti costanti e le isolette facili da raggiungere, meta perfetta per chi ama l’attività subacquea e vuole ammirare i relitti di nave sommersi.

Preparare lo zaino 

Lo zaino per una vacanza in barca a vela deve contenere solo il necessario, in modo da non portare fardelli troppo ingombranti, specialmente se si viaggia con molte persone. I prodotti beauty indispensabili sono la crema solare, uno spray per proteggere i capelli dal calore e la salsedine, uno spray anti insetti, burrocacao con filtro solare ed ovviamente shampoo, balsamo e bagnoschiuma. Per quanto concerne l’abbigliamento, bisogna avere dei vestiti comodi e sportivi per il giorno, abbigliamento per la sera (più pesante, perché potrebbe esserci vento), una giacca a vento impermeabili, ciabatte, scarpe per uscire e scarpe pulite per stare sulla barca.

Leggi anche:

Sempre in viaggio? Ecco come proteggere la tua casa al meglio tra antifurti e telecamere

Sono numerose le persone che sono sempre in viaggio, soprattutto per motivi di lavoro. Certo, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *