Home / Viaggi / Portare al parco i bambini: ecco i consigli degli studiosi
parco

Portare al parco i bambini: ecco i consigli degli studiosi

Cosa c’è di meglio nel trascorrere con i propri pargoletti un meraviglioso pomeriggio all’aria aperta? Ebbene, portare al parco i propri figli può risultare davvero benefico sia dal punto di vista fisico che psicologico. Questo è quanto appurato da una recente ricerca condotta da alcuni ricercatori stranieri.

Far giocare il pargolo all’aria aperta e a contatto con la natura, i benefici che possono scaturire possono essere davvero molteplici:

  • maggiore concentrazione
  • miglioramento della coordinazione dei movimenti

Oggi i bambini hanno sempre meno contatto con l’ambiente naturale, e questo produce un impatto negativo sia dal punto di vista salutistico che mentale. Infatti, rispetto al passato i bimbi sono molto più pressati dai loro genitori: attività dopo scuola, allenamenti, corsi di vari generi, ecc, e spesso non c’è proprio il tempo per farli giocare all’aria aperta, ma oltre a questo aspetto, a quanto pare molti genitori evitano di portare i loro figli al parco perché rischiano di sporcarsi.

Eppure, uno studio di quest’anno ha dimostrato che stare all’aria aperta anche per soli 5 minuti può produrre un rapido miglioramento sia per quanto concerne il benessere psico fisico che l’autostima.

Ma qual è la principale causa che ha portato a questa situazione?

Sicuramente tra i maggiori responsabili di questo cambiamento c’è la tecnologia. Infatti, in America i ragazzi tra gli 8 e i 18 anni trascorrono in casa più di 53 ore settimanali utilizzando i media elettronici di intrattenimento.

Ma tutti gli esperti sono concordi nel fatto che far giocare i loro figli all’aria aperta a contatto con la natura, incrementa le competenze, migliora la capacità del problem solving e si riscontra oltretutto un netto miglioramento dell’umore, riducendo l’aggressività: i bambini dunque, saranno più felici, più intelligenti, più socievoli.

Parola d’ordine quindi: portare i pargoli in montagna, al mare, o al parco immersi nel verde. Esistono tantissime zone attrezzate per bambini e ragazzi, utili ad insegnarli l’importanza di stare in mezzo alla natura e agli animali. Insomma, da come si può denotare, la natura è un elemento importante per la crescita di un bambino sano e sereno. Contribuisce a formare individui con una maggiore capacità cognitiva, abili nel comprendere meglio il valore della natura in sé.

E allora, care mamme, cosa ne dite di portare i vostri figli di tanto in tanto al parco a contatto con tutto ciò che li circonda? Potrebbe rivelarsi un’esperienza meravigliosa. Ad esempio, questo parco (in provincia di Bergamo) parcoavventuraselvino.it offre tante attività per adulti e bambini. Per chi volesse trascorrere una domenica all’insegna del divertimento e del relax, allora questa soluzione fa al proprio caso, in quanto tutta la famiglia potrà divertirsi spensieratamente per un giorno!

Leggi anche:

campeggio

Cosa portare in campeggio

Pianificare le vacanze in campeggio significa darsi un bel da fare per decidere cosa portarsi. ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *